ALTA QUOTA Settima Edizione

Alta quota vol-21

Incontri dedicati al viaggio e alla montagna, organizzati dal CAI di Spilimbergo.

Ore 21.00, Casa dello Studente

Venerdì 6 aprile

AQUI SOLO CORRE VIENTO
un viaggio attraverso il sud America
di FREDIANO, ROBERTO, RENZO, GINO E GIOVANNI
Un gruppo di amici, un obiettivo comune, attraversare il sud America dall’oceano Atlantico all’
oceano Pacifico passando per l’Argentina, la Bolivia ed il Cile tra deserti e montagne.
Vi accompagneremo in questo viaggio attraverso le immagini di luoghi aspri e selvaggi dai colori
incredibili entrando in contatto con la gente del luogo.
Dalle cima di oltre 6000mt ai grandi altipiani desertici, dai laghi salati al vento incessante, alle
cascate impetuose e la giungla amazzonica, uno scoprire sempre paesaggi nuovi e suggestivi.

 

Venerdì 13 aprile

MUSTANG
Un angolo di Tibet in Nepal
di FEDERICA MAZZEGA FABBRO E MADDALENA CORONA
Chiuso a sud dagli imponenti massicci del Dhaulagiri e dell’Annapurna e a nord, est e ovest dal
Tibet, il Regno del Mustang fino al secolo scorso faceva parte del Tibet ed era una monarchia.
Ora repubblica e distretto autonomo del Nepal, è stato aperto al turismo solo nel 1992. I suoi
villaggi e i suoi monasteri buddisti mantengono tutto il fascino e l’isolamento dell’antica cultura
tibetana. Con un trekking che parte da Jomson e attraverso la valle del Kali Gandaki arriva fino
alla capitale, Lo Manthang, si scopre un ambiente selvaggio dai vividi contrasti di colore che
spaziano dal verde dei campi di orzo all’ocra delle rocce e dei canyons e al bianco abbagliante
delle vette dei settemila e degli ottomila che lo circondano.

 

Venerdì 20 aprile

MONTAGNE E ALPINISMO
Pillole di storia ed evoluzione dell’alpinismo
Immagini di montagne, di scalate e di personaggi
UGO MANERA
Ugo Manera, classe 1939, è un accademico del CAI, istruttore della Scuola di Alpinismo Giusto
Gervasutti di Torino e membro del Groupe de haute montagne (GHM) francese. È un esponente di
punta dell’alpinismo italiano. Pubblica articoli illustrando la sua attività e mettendo in evidenza
le linee guida del suo alpinismo, che sono: abbandono del mito dell’alpinismo eroico, ricerca del
nuovo e dell’inedito, alpinismo invernale e scoperta di problemi nuovi per poi risolverli. Con Gian
Piero Motti avviò il movimento dell’alpinismo torinese ricordato come il Nuovo Mattino.
Ha realizzato un gran numero di prime ascensioni: 105 prime in montagna, 37 in falesia, 20
prime invernali, 22 prime italiane. I limiti imposti dal lavoro e dagli impegni familiari non hanno
impedito a Manera di svolgere un’importante attività extraeuropea dall’Himalaya alle Ande Peruviane.
Di recente ha pubblicato l’autobiografia “Pan e pera”.

Per informazioni

http://www.caispilimbergo.com

0427-51001